Sono in genere gli spazi considerati impossibili per agire artisticamente quelli preferiti dal Gruppo: l’area viene presa di mira secondo un’idea di “Arte Totale”. Architettura, scenografia ed installazioni interagiscono creando volumi spaziali diversi, sensazioni ed emozioni a diretto confronto col pubblico.